giovedì 31 maggio 2018

...ci ho dato un taglio!

"Venticinque centimetri di capelli a ma non costano nulla, per qualcuna però... sono vita!"
(Lifen)

Buongiorno a tutti e bentornati su Lifen!
Oggi approfitto del mio "cambio look" per parlarvi di una associazione che mi ha colpita tantissimo... al punto tale da decidere di partecipare immediatamente alla loro iniziativa.

 photo IMG_9258_zpsqhnqnfos.jpg

L'associazione in questione si chiama "Un angelo per capello", ha sede a Santeramo (BA) e si occupa di aiutare i pazienti oncologici nel lungo percorso di guarigione dalla malattia.

Tutti noi possiamo sostenere il loro progetto destinandogli il nostro 5x1000, acquistando presso la loro associazione delle bellissime bomboniere solidali e... donando i nostri capelli!

Come fare? 
E' molto semplice!

Prima del taglio è necessario lavare accuratamente i capelli (che possono essere trattati ma devono NECESSARIAMENTE avere un colore uniforme!). 
I capelli devono essere asciutti al momento del taglio. 
I capelli devono essere raccolti in una cioccia o in una traccia e devono essere legati ben stretti.
E' necessario che la lunghezza dei capelli non sia inferiore a 25 cm.

 photo IMG_9255_zpsloxcp7rj.jpg photo IMG_9254_zpsr9c6epxn.jpg

Dopodiché vi basterà spedire (nel modo che vi è più comodo) i capelli a:

Associazione "Un angelo per capello"
C. da Montefreddo, 2
70029 Santeramo in Colle (BA)

 photo IMG_9260_zpsj351o11h.jpg

Sul loro sito, poi, potete inviare le foto del "prima" e "dopo" se volete lasciare sulla loro pagina Facebook la vostra testimonianza; in caso contrario, la donazione verrà accettata anche se fatta in anonimato.

I capelli verranno poi utilizzati per creare delle parrucche da destinare alle donne che combattono contro questa malattia...

Che dite?
Non vi sembra una più che valida iniziativa?
Che ne dite di promuovere un (bel) pò questa cosa?
Io il mio l'ho fatto!
E voi?


 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg

lunedì 28 maggio 2018

Bracciali rigidi di riciclo

"La creatività è contagiosa. Trasmettila."
(Albert Einstein)

Buongiorno e buon Lunedì a tutti!
Oggi voglio proporvi alcune delle mie ultime creazioni, di cui ho realizzato anche un piccolo tutorial, non tanto perché ci sia un livello di difficoltà alto (anzi!) ma semplicemente perché questo è un chiarissimo esempio di riciclo creativo e mi piace l'idea di promuovere questa pratica del ridare vita a degli oggetti inutili e destinati ad essere gettati.
Si tratta di un tris di bracciali in stile rigido creati a partire da alcuni scarti di lana e i cartoncini avanzati da dei gomitoli di cotone.

 photo IMG_9310_zpslf1wpjgj.jpg

 photo IMG_9309_zpspcc4lsqz.jpg

 photo IMG_9308_zpscdtcg0ri.jpg

 photo IMG_9315_zpspbjnfegt.jpg

 photo IMG_9316_zpsnwmc0cy9.jpg



Che ve ne pare?
Fatemi sapere nei commenti!

PS i bracciali saranno disponibili a brevissimo sul mio shop

 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg

giovedì 24 maggio 2018

Omnia - SCRUB VISO PEELING ESFOLIANTE PURIFICANTE ALOE VERA


LA MIA OPINIONE SULLO SCRUB VISO PEELING ESFOLIANTE PURIFICANTE ALL'ALOE VERA DI OMNIA

 photo image1_zpsgl0eff5a.jpg
Il prodotto in questione vanta di:
- essere un esfoliante, purificante e levigante per pelli normali e miste;
- essere un trattamento esfoliante e purificante che rimuove le cellule morte della superficie cutanea, favorendo la naturale rigenerazione della pelle;
- di possedere una formula con Aloe Vera BIO e Microgranuli di Jojoba che rende la pelle più liscia, morbida e levigata;
- di contenere lo 0% di parabeni, 0% di glicole propilenico, 0% di PEG, 0% di coloranti sintetici, e 0% di siliconi;
- di possedere una formula approvata da dermatologi e cosmetologi AIDECO;

- di essere un prodotto testato al Nichel Cobalto e Cromo.

Va applicato 1/2 volte alla settimana sulla cute del viso già bagnata, massaggiare con lieve movimento rotatorio e risciacquare abbondantemente con acqua tiepida. 

 photo image2 2_zpsyozll8qb.jpg

Personalmente ho adorato questo prodotto, un pò come tutti gli scrub a dire il vero (mi piacciono, non posso farci niente! Devo trattenermi dal non utilizzarne uno più di due volte la settimana!).

Il prodotto in questione, in particolare, mi piace perché si sciacqua facilmente e perché è alquanto gradevole sia al tatto che all'olfatto.
E' assai delicato (non mi ha creato alcun genere di fastidio, prurito, rossore... eppure io ne vado soggetta spesso!) ma svolge il suo compito in maniera più che egregia, infatti la pelle risulta immediatamente più liscia e morbida.
Il flacone è da 75 ml e dura un bel pò (complice anche il fatto che basta seriamente pochissimo prodotto!). Peccato per il packaging poco adatto alla consistenza del prodotto; infatti, esso è assai gelatinoso e già quando si arriva a metà flacone, risulta difficile far fuoriuscire il prodotto (ed io odio sprecare anche una sola goccia di prodotto!).
In compenso, abbiamo un buon INCI (accettabile!) a un buon prezzo e, soprattutto, una ottima reperibilità. Si trova praticamente in tutti i supermercati e questo, per me, non è affatto un dettaglio di poco conto.

Voi lo conoscete? 
Lo avete mai utilizzato? 
Fatemi sapere nei commenti!


 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg

lunedì 21 maggio 2018

Unghie fragili? LA MIA SOLUZIONE

IN QUESTO ARTICOLO MOSTRERO' BREVEMENTE IL MIO RIMEDIO ALLE UNGHIE FRAGILI

 photo IMG_9125_zpsf2ebbivk.jpg  photo IMG_9124_zpsh3byvml3.jpg

A volte, non spesso (fortunatamente!), mi capita di beccare un periodo in cui le mie unghie sono secche, fragili, deboli, sfaldate, e chi più ne ha più ne metta!
Non ho ben identificato il motivo preciso... 
Sicuramente incidono l'arrivo della primavera (così come per i capelli!) e il tipo di lavoro che svolgo in quel periodo... tipo ultimamente ho realizzato dei portachiavi ad uncinetto ed ho rovinato le unghie per infilare il bigliettino targato Lifen negli anellini, oltre che per legare la catenina al cotone del portachiavi realizzato.

Ad ogni modo, io non mi perdo per nulla d'animo...
Prendo la mia lima, il mio unguente per cuticole con relativo taglierino e realizzo una bella manicure!

 photo IMG_9128_zpsmrjizthw.jpg

Poi, mi scelgo un bellissimo smalto rinforzante (in questo caso, un Collistar) e lo stendo su tutte le unghie.

 photo IMG_9129_zps88x3cepl.jpg

Termino qui la procedura, non stendo alcun altro smalto (colorato, per intenderci), salvo poi ripetere l'operazione ogni giorno per un mesetto...

La cosa importante, però, è il fatto di non togliere assolutamente lo smalto sottostante. 
Il nuovo strato di smalto, infatti, va steso sopra il sottostante che non va rimosso con alcun tipo di solvente (con o senza acetone).

Non è il luogo adatto per discutere degli effetti negativi che un qualsiasi solvente per unghie (ebbene si! Anche quelli senza acetone!) possa avere sulla nostra salute o meno, rimanendo però sulla "questione unghie", il solvente andrà ad indebolirle ulteriormente e, visto che questo è un metodo per "curare" le unghie già rovinate ed indebolite, non sembra molto intelligente andare ad incrementare il danno!

Quindi, per circa un mesetto, chiudiamo un occhio e ci curiamo le unghie col solo smalto rinforzante...
E' vero che magari non siamo abituate a vedere le unghie non perfettamente smaltate e curate, ma questo piccolo sacrificio ci ripagherà quando poi ci vedremo le unghie perfettamente "in salute", visto che, a mio avviso, un'unghia "sana" è anche molto più bella da vedere, una volta applicato lo smalto.
Tant'è che il mio consiglio è quello di effettuare questo esperimento periodicamente (credetemi che il mese "di cura" si riduce parecchio così!)

Che dite?
Ci proverete?
Fatemi sapere nei commenti.

PS so bene che ormai il 95% delle donne va di colata o, nel migliore dei casi, di semipermanente ma... tralasciando il fatto che di tanto in tanto è opportuno lasciar "respirare" le proprie unghie, questo post è rivolto principalmente a quelle che come me, per lavoro (o per semplice gusto personale), sono costrette a portare le unghie relativamente corte. 


 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg