venerdì 29 aprile 2016

[RICETTA LIGHT] Parmigiana di patate

 photo parmigiana di patate 2_zpsez4kh2uu.jpg

 photo parmigiana di patate 3_zps6lrzeddt.jpg

 photo parmigiana di patate1_zpsbmlws7la.jpg

 photo parmigiana di patate 4_zpshdjuwee1.jpg

PARMIGIANA LIGHT DI PATATE
(316 kcal a porzione)

INGREDIENTI per due persone 
500 gr di patate
75 gr fesa di tacchino 
2 sottilette senza lattosio
12 gr pane grattugiato (2 cucchiai rasi)


PROCEDIMENTO 
Lavare le patate e farle bollire per circa 30 min.
Lasciare che si raffreddino, pelarle e tagliarle a fette sottili.
Spolverizzare il fondo della teglia (io ho usato un tegamino di terracotta) con un cucchiaio di pane grattugiato e fare uno strato di patate, uno di fesa di tacchino ed uno di sottilette. Ripetere finché non si terminano gli ingredienti.
Spolverizzare il secondo cucchiaio di pane grattugiato sull'ultimo strato di patate.
Infornare a 220 gradi per circa mezz'ora.
Buon appetito!



 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg
“Seguimi“Seguimi
“Seguimi

giovedì 28 aprile 2016

[FIOCCO NASCITA] Ciuccio grande

Oggi voglio mostrarvi una mia nuova creazione ad uncinetto. 
Si tratta nuovamente di una cicogna realizzata per la nascita di una dolce bambina...

Fatemi sapere se vi piace!


 photo 12650757_10205288885173533_691162763_n_zpsvd1dawvo.jpg

 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg
“Seguimi“Seguimi
“Seguimi

mercoledì 27 aprile 2016

[REVIEW] Pino Silvestre deo roll-on

Oggi voglio mostrarvi un'altra mia delusione riguardo un deodorante...

PINO SILVESTRE Deo Roll-on

 photo pino silvestre 1_zpsfdzxsyd7.jpg

 photo pino silvestre 2_zpspon8kuul.jpg

Il prodotto in questione vanta di non possedere antitraspiranti, alcool, sali di alluminio e parabeni.
Purtroppo non posso consigliarvi l'acquisto di questo prodotto perché mi ha delusa su più fronti... 

Ha una consistenza troppo liquida per essere un roll-on (con conseguenti macchie sugli abiti), non ha un ottimo odore (anzi! Diciamo che ha proprio un pessimo odore) e non rispetta per nulla la funzione di deodorante... Sarà che io per prima ho una sudorazione eccessiva e quindi devo utilizzare prodotti specifici; però, vista la mia esperienza, sicuramente non posso consigliarlo!
 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg
“Seguimi“Seguimi
“Seguimi

martedì 26 aprile 2016

[RECENSIONE] E' una vita che ti aspetto - FABIO VOLO

 photo fabio volo_zpsr47jr6zf.jpg

Questo libro parla di Francesco che non era felice e poi si. Finito. Un ragazzo di oggi, un trentenne qualunque, con un lavoro stressante, storie di sesso con ragazze diverse, la paura di restare fuori dal branco, la difficoltà di comunicazione con i genitori, il rimpianto e il ricordo dell'infanzia, il rito delle canne e il mito dell'amicizia, quella vera. Un ragazzo che un giorno si accorge di esistere senza vivere davvero, e decide che così non va. Con una buona dose di coraggio e tanta autoironia affronta la depressione, l'ipocondria, il torpore esistenziale. Come? Chiedetelo a Francesco. E a Ilaria. Perché non vorrei anticiparvelo, ma in questa storia c'è anche un lieto fine.


Personalmente? Ho letteralmente adorato questo libro. Nei primo post di questo blog (cliccate qui) vi ho lasciato intendere che ho deciso di intraprendere la mia avventura con Lifen dopo un periodo non proprio bellissimo e che spero di riuscire a rendermi utile tramite questo progetto che per ora resta solo un passatempo. Bene... Certi desideri non nascono a caso e se mi sento di aiutare una certa categoria di persone è perché é successo qualcosa che mi spinge a far ciò. Questo qualcosa è strettamente legato ad una persona. Questo libro lo avevo inizialmente acquistato per regalarlo proprio a questa persona. Non sono mai riuscita a donarglielo, ed ora non posso più. Lo avevo preso perché attratta unicamente dal titolo... "È una vita che ti aspetto", molto simile a "era una vita che ti stavo aspettando" di Francesco Renga, la canzone mia e di questo personaggio. Ho preso questo libro tra le mani dopo mesi e mesi dall'acquisto e, dopo essermi scioccata per aver visto che è stato stampato a Cles (coincidenze brutte!), ho iniziato a leggerlo. Nella lettura mi sono accorta di aver indovinato il regalo giusto. Perfetto, non giusto. Perché vedo Francesco un pó come questo "innominabile cattivo". Entrambi vivono soli e non sono soddisfatti né della vita nè di se stessi. E questa insoddisfazione porta a rovinare i loro rapporti con il resto del mondo (amici ed eventuali fidanzate comprese). Mi piacerebbe che l'innominabile cattivo (specifico "cattivo" perché poi nella mia vita ce ne è anche uno buono) leggesse questo libro e che, come Francesco, riesca ad uscire fuori da questo mondo sbagliato che si sono creati. Lui come chiunque altro sia insoddisfatto della propria vita. Fabio Volo, d'altronde, riesce a spiegarci gli Stati d'animo di Francesco in maniera semplice e lineare, facendoci anche sorridere a tratti. Insomma! Si tratta di una lettura piacevole che io ho sentito molto mia ma che può riuscire ad aiutare (o almeno a far sorridere) molte persone se letto con gli occhi giusti.

 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg
“Seguimi“Seguimi
“Seguimi

venerdì 22 aprile 2016

[RICETTA LIGHT] piadina con pollo e patate

Oggi voglio mostrarvi una ottima piadina light farcita con pollo e patate

 photo piadina2_zpsnzjl7gno.jpg

 photo piadina3_zpsrabymcit.jpg

 photo piadina_zpsiowftqnx.jpg

 photo piadina4_zps2igu3gs7.jpg



INGREDIENTI
(per due persone)
120 grammi farina integrale
75 grammi acqua calda
5 grammi di sale
1 cucchiaio di olio di semi
100 grammi di petto di pollo
150 grammi di patate

PROCEDIMENTO
Versare la farina e il sale in una ciotola capiente, mescolare e aggiungere l'acqua finché non si ottiene un composto omogeneo.
Dividere il composto in due palline dello stesso peso (circa 90 grammi) e metterle in una ciotola, coprendola con un foglio di pellicola trasparente.
Fatele riposare dieci minuti prima di stenderle con un matterello e cuocerle in una padella antiaderente da entrambi i lati.
Lavare le patate e bollirle in acqua salata per circa 30 minuti.
Scolarle, lasciarle raffreddare, sbucciare e tagliare a fette sottili.
Porle in una teglia con un cucchiaio di olio e cuocerle per circa 40 minuti a 200°.
Arrostire il pollo tagliato a straccetti e farcire la piadina.

VALORI NUTRIZIONALI
(a porzione)
Calorie 350 kcal
Carboidrati 51 grammi
Grassi 6 grammi
Proteine 20 grammi
Sodio 23 mg
Zuccheri 2 grammi

 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg


“Seguimi“Seguimi
“Seguimi

giovedì 21 aprile 2016

[FIOCCO NASCITA] E' nata Ludovica!

Oggi voglio mostrarvi uno degli ultimi fiocchi nascita che ho realizzato per una dolce bambina... Di nome Ludovica!


 photo fiocco nascita_zpsdagrt5m6.jpg

Vi piacciono questo genere di fiocchi nascita?
Io adoro il punto croce!
 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg



“Seguimi“Seguimi
“Seguimi

mercoledì 20 aprile 2016

[REVIEW] AVON planet spa heavenly hydratation with mediterranean olive oil FACE MASK

Oggi voglio parlarvi di questa maschera viso che ho da poco terminato! 

AVON planet spa heavenly hydratation with mediterranean olive oil FACE MASK

 photo mascheraavon_zpsflrjvewg.jpg
maschera

 photo mascheraavon2_zps6fwwhxg6.jpg
inci




Il prodotto vanta di aiutare a ripristinare l'idratazione essenziale lasciando la pelle idratata e rinfrescata.

Personalmente non è che io adori le maschere avon, le trovo infatti molto aggressive e poco efficaci... però devo dire che tra tutte, questa è stata la maschera meno aggressiva di questo brand sulla mia pelle... Sarà per la presenza dell'olio d'oliva (quindi massima idratazione!), non so, però se proprio dovessi scegliere di riacquistare una maschera viso avon, sicuramente prenderei questa!

 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg



“Seguimi“Seguimi
“Seguimi

martedì 19 aprile 2016

[RECENSIONE] Tritano e Isotta

 photo tristano e isotta_zpsmqztrjbn.jpg
Tristano e Isotta


TRAMA
Tristano è rimasto orfano da bambino. È stato cresciuto dallo zio, re Marco di Cornovaglia, il quale è sottoposto al pagamento di un gravoso tributo dal re d'Irlanda. Diventato un giovane guerriero, Tristano decide di liberare la Cornovaglia da questa sottomissione e parte per l'Irlanda, dove riesce a uccidere il gigante Moroldo, fratello del re. Ferito da un colpo di spada avvelenata, viene poi curato dalla figlia del re, Isotta, che non sa che egli ha ucciso suo zio. Tristano, una volta guarito, torna in Cornovaglia. Pressato a sposarsi per garantire al trono una successione, re Marco decide di prendere in moglie colei a cui appartiene un capello d'oro portato dal mare. Tristano, ricordandosi di Isotta, parte per l'Irlanda, ma appena arrivato deve combattere un terribile drago. Lo uccide, ma resta ferito e, ancora una volta, è curato da Isotta, la quale si accorge che egli è colui che aveva ucciso Moroldo. Rinuncia tuttavia a vendicarsi e accoglie la richiesta di sposare re Marco per sanare le rivalità tra i due regni. Si imbarca dunque con Tristano verso la Bretagna. Intanto la regina d'Irlanda affida all'ancella Brangania un filtro magico, da far bere ai due sposi la notte delle nozze. Durante la navigazione, però, Tristano beve per errore il filtro, credendo che sia vino, e lo offre a Isotta. Un'altra versione della storia dice che una pietra magica li fece innamorare. I due cadono così preda dell'amore. Isotta sposa comunque Marco, facendosi sostituire da Brangania per la consumazione del matrimonio. Seguono mesi di amori clandestini, di trucchi e menzogne, durante i quali i due innamorati rischiano costantemente di essere ingannati dai baroni invidiosi. Un nano malvagio, buffone del re, tenta di farli cogliere sul fatto durante un loro appuntamento notturno nel verziere, ma Tristano si accorge della presenza del re nascosto tra le fronde di un pino e riesce ad avvertire Isotta, che inscena un dialogo del tutto innocente. Scoperti e condannati a morte, i due riescono a fuggire e si rifugiano nella foresta del Morrois. Scoperti da re Marco, Tristano decide di restituire la donna al re, e parte. Si reca allora in Bretagna dove sposa Isotta dalle Bianche Mani, con la quale tuttavia non consuma il matrimonio. Nel frattempo l'innocenza della regina è continuamente messa in dubbio dai baroni malvagi, inducendola a reclamare un'ordalia. Tristano si reca alla cerimonia travestito, e aiuta la regina. Più volte ancora Tristano si reca segretamente in Cornovaglia travestito. Una volta l'accompagna il cognato Caerdino, che offeso per l'ingiuria fatta da Tristano alla sorella (non aveva consumato il matrimonio con Isotta dalle Bianche Mani) vuole vedere con i suoi occhi la bellezza di Isotta la Bionda e l'intensità del suo amore. I due così fanno pace e Caerdino si proclama amante dell'ancella della regina Isotta la bionda. Ferito gravemente durante una spedizione, Tristano capisce che solo Isotta la Bionda può guarirlo e la manda a chiamare, chiedendo che vengano messe vele bianche alla nave con cui verrà, se lei accetta di venire, e vele nere se si rifiuta. Ella accetta, ma la sposa di Tristano, avendo scoperto il loro amore, gli riferisce che le vele sono nere. Credendosi abbandonato da Isotta, Tristano si lascia morire. La donna, arrivata troppo tardi presso di lui, muore di dolore a sua volta. Pentita per le conseguenze tragiche della sua menzogna, Isotta dalle Bianche Mani rimanda i corpi in Cornovaglia, facendoli seppellire insieme.

MIA OPINIONE
Nonostante non si tratti affatto del genere di letture cui sono abituata (mi è stato consigliato/dedicato da una persona importante!), devo ammettere che sono rimasta piacevolmente sorpresa da questa lettura... Al punto da terminare il libro in un pomeriggio solo (cosa finora successa solo col Piccolo Principe... Ed ho detto tutto!). Per quanto possa trattarsi di una antichissima leggenda, ritengo che questa debba valere come monito a tutti quelli che si disperano perché non riescono a superare le proprie delusioni amorose. 
 Nella vita possono succedere davvero tante cose, a volte non è solo l'amore che basta per far funzionare una relazione, ma se si tratta di Amore vero (o Puro come dice la carissima Alessandra Amoroso) prima o poi ci si ritornerà ad incontrare... E si starà insieme per sempre così come Tristano e Isotta. Se non è così, vuol dire che non si tratta di veri sentimenti... Quindi è inutile stare ad allarmarsi e pensare sempre al passato... Il tempo passa e con esso anche le giuste occasioni…
 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg



“Seguimi“Seguimi
“Seguimi

lunedì 18 aprile 2016

Who is Lifen?

...mi presento!

Sono Luisa, studentessa nel napoletano, da sempre affascinata da tutto ciò che mi circonda!

Non è la prima volta che mi tuffo nel mondo del web; ma, purtroppo, come spesso accade, quando si vuole ferire una persona si cerca di colpire sempre a quello a cui tiene di più, e così i miei piccoli mondi virtuali sono stati "colpiti e affondati" da chi aveva deciso di voler coprire a tutti i costi il mio essere...

E così, dopo l'ennesima delusione, ho deciso di intraprendere la mia avventura con "Lifen", una piccola finestra sul mio mondo... libri, ricette, cosmesi e chi più ne ha, più ne metta! A volte potrete leggere anche di qualche mia creazione, che... Perché no? Potrà anche essere commissionata! Il mio vero sogno è quello di potermi rendere utile sfruttando queste mie passioni... Aiutando chi ne ha più bisogno... Lo ammetto! Ho il pallino per le donne che subiscono violenze, in particolare per quelle che sono in dolce attesa ma, che per un motivo, o per un altro, hanno bisogno di seri aiuti, sia psicologici che economici, per poter vivere al meglio la loro situazione...

Per il momento "Lifen" resta il passatempo di una studentessa un po' lunatica... Un sorriso tra un esercizio ed un teorema! Però... Chissà! In fondo... E' dai momenti peggiori che nascono le idee migliori, o no? 



Se vi ispira il mio progetto, vi prego di seguirmi anche sui social legati a questo blog, cliccando semplicemente sulle immagini qui sotto... Così resterete sempre aggiornati e sarete parte integrante di questo mio piccolo sogno/progetto!
 photo Firma post ed email_zpsus3typk2.jpg

“Seguimi“Seguimi
“Seguimi